Bike icon

Bike icon
Road

Nuovi modi per trovare i migliori itinerari per il ciclismo urbano

Bike icon

Nuovi modi per trovare i migliori itinerari per il ciclismo urbano

Ho montato sul manubrio della bici un fantastico apparecchio con degli indicatori luminosi disposti a cerchio, come i numeri dell’orologio. Se il LED a ore 12 è verde, vuol dire che posso continuare ad andare dritto senza timore di sbagliare strada. Posso godermi in tutta tranquillità le bellezze di Londra: i battelli sul Tamigi alla mia destra e le Camere del Parlamento davanti a me. 

Quando poi le tre luci a ore 2, 3 e 4 lampeggiano, capisco che devo prendere la prima strada a destra per rimanere sul percorso che ho preimpostato. Metto fuori il braccio e svolto, nulla di più semplice. La geografia della città, con la sua confusione di strade, traffico e segnaletica, si riduce a una semplice serie di istruzioni. L’apparecchio che uso si chiama Blubel, si collega via Bluetooth al mio smartphone ed è un navigatore satellitare chiaro e intuitivo che funge anche da campanello. 

Andare in bici è un modo fantastico per scoprire una nuova città, ma solo se si riescono a gestire traffico, incroci pericolosi, buche impreviste, cartelli stradali misteriosi, inquinamento e il rischio di perdersi. E, fortunatamente, il mercato delle app è in forte espansione, con una miriade di novità come Blubel che rendono la pianificazione dei tragitti in città un gioco da ragazzi. 

“Usare di più le biciclette può trasformare le città, ridurre l’inquinamento e aiutare le persone a mantenersi serene e in forma”, afferma Sasha Afanasieva, CEO di Blubel. “Penso che ci sia un potenziale enorme ancora da sbloccare e che la bicicletta possa diventare davvero un mezzo di trasporto facile da usare e rilassante per tutti”.

Una miriade di app

Le possibilità non finiscono qui: Cyclemeter è una pratica app che trasforma lo smartphone in un ciclocomputer. Si monta sul manubrio e fornisce mappe e informazioni sul percorso. 

Invece, lo strumento di mappatura di Strava, una popolare app per ciclisti, fa molto più che dare indicazioni per andare dal punto A al punto B. La funzione “Usa Popolarità” permette di cercare in un vasto database di itinerari condivisi, una risorsa davvero indispensabile per girare in città. Bastano pochi clic per scoprire cosa fa la gente del posto, non importa se a Roma o a Zurigo. L’app mostra anche come evitare le strade trafficate e indica tutte le salite da percorrere. MapMyRide è un’altra app molto simile e una valida alternativa.

Bike Citizens è, allo stesso tempo, un'app di navigazione e una guida turistica. Vanta un database con 450 mappe di città europee, ricco di consigli e punti di interesse. Scaricando la mappa di Berlino, per esempio, si trovano 11 tour proposti da ciclisti locali, 139 attrazioni turistiche raccomandate e 17.171 punti di interesse che vanno da bar a negozi di biciclette. Inoltre, grazie ai comandi vocali, non c’è bisogno di guardare il telefono durante la navigazione.

Tour su misura

Bike Citizens offre anche la possibilità di scegliere un livello adatto al proprio umore: “piacevole”, “rapido” o “comodo”. L’app permette anche di inserire il modello di bicicletta e adattare l'itinerario di conseguenza, senza correre più il rischio di trovarsi ad affrontare un acciottolato con una bici da corsa. 

Per chi sta cercando un'esperienza su due ruote ancora più rilassata, ma comunque stimolante, c’è sempre la possibilità di scegliere uno dei tour in e-bike. In Italia, ad esempio, Pirelli offre una selezione di interessanti itinerari come parte del suo servizio di noleggio di e-bike premium, Cycl-e Around. Si parte da un tour di due ore nel quartiere Bicocca di Milano per arrivare a un’escursione di più giorni da Cortina a Venezia.

Il tour della Bicocca è molto più di un semplice itinerario in bicicletta. Si tratta di un vero e proprio safari urbano tra arte e architettura, attraverso la storia e la vita contemporanea di questo unico quartiere milanese, con la guida di uno storico d'arte. Da non perdere la visita alla Bicocca degli Arcimboldi, un'elegante villa del XV secolo che contiene affreschi antichi ed è normalmente chiusa al pubblico.

Saggezza collettiva

Di nuovo a Londra, vedo il London Eye che gira lentamente e supero una nuova serie di cantieri stradali. Suono il campanello di Blubel. Non è una reazione esagerata. I pericoli vengono immediatamente segnalati dal sistema, che ricava continuamente dati anche dall'accelerometro e dal giroscopio per rilevare se il ciclista ha dovuto frenare bruscamente. Blubel può calcolare con precisione i tre itinerari con il rischio minore per attraversare la città. 

Seguire il sistema a LED lampeggianti è davvero semplicissimo. Mentre mi avvicino alla mia destinazione, Tate Modern sulle rive del Tamigi, Blubel mi indica di girare a sinistra… e io disubbidisco, girando a destra! Reagisce, ricalcola, i LED lampeggiano e torno subito sulla strada giusta, non riesco a perdermi neanche quando ci provo!

Continua a leggere

FOR THE BEST MACHINE EVER

LA TECNOLOGIA PIRELLI DEDICATA ALLA MIGLIORE MACCHINA CHE CI SIA.

Oltre un secolo di esperienza nel mondo race è finalmente a disposizione di chi corre per sfidare se stesso. Con P Zero Velo, la performance ciclistica incontra l’affidabilità, la tenuta di strada e il grip Pirelli.
Perché le prestazioni di un pneumatico sono anche le tue.

ACQUISTA ORA