Bike icon

Bike icon
Road

Sulla
tua bicicletta

Bike icon

Show more images

PZeroVeloUna bici stradale, ma non come si può pensare
Una delle ultime cose che probabilmente vi aspettereste di trovare in un Salone dell’auto è una bici. Ma una vera star sullo stand Pirelli al recente Autosport International Show di Birmingham, in Inghilterra, aveva due ruote anziché quattro. Eppure il legame è forte, come ci si può aspettare, e va molto veloce – altra cosa prevedibile. La bicicletta in questione è l’Aston Martin Fascenario.3, prodotta dal noto costruttore di bici Storck.
Pesa solo 5,9 chilogrammi e sollevandola si resta sbalorditi. Quando la si prende si è pronti a uno sforzo fisico, dato che ci si aspetta che sia molto più pesante di quanto non è. In altre parole, la si solleva con un niente: e una mossa sconsiderata probabilmente la farebbe volare. Ma, dato che costa circa 15.000 sterline, usarla come un frisbee sarebbe un peccato.
L’altra cosa che colpisce è la sua verniciatura. È in un brillante Argentum Nero, inteso come tributo al racing green Aston Martin. A seconda dell’angolazione da cui la si guarda, il colore sembra verde, grigio o argento – con un tocco di nero. Come intuibile, non è una bicicletta normale. 

Un francobollo tra ciclista e strada
A connettere la bici alla strada sono i pneumatici Pirelli P Zero Velo: che svolgono un compito vitale. Un pneumatico medio da auto ha un’impronta a terra equivalente a un foglio A4. Nel caso di una bici da corsa, è praticamente della dimensione di un francobollo. Questo significa che trovare il grip è più importante che mai, specie al genere di velocità cui questa Aston Martin ultra-light può viaggiare. Le prestazioni estreme non sono solo per le automobili, quindi. 
Tutto sulla bici è progettato tenendo conto di velocità e aerodinamica: dal cambio wireless (che elimina cavi e peso) al design delle forcelle anteriori, deliberatamente poste molto arretrate dalla ruota per ottimizzare il flusso d’aria ed eliminare turbolenze indesiderate. 
L’intera struttura usa nanotecnologia in carbonio, che combina forza con leggerezza. Il creatore della bicicletta Markus Storck dice che è “probabilmente la migliore mai costruita con un marchio automobilistico”.
Ma dovrete essere veloci per metterci le mani, dato che ne sono state costruite solo 107. 

107 motivi per essere allegri
Nonostante i suoi livelli di tecnologia elevati e le similitudini con un’Aston Martin stradale (per esempio, il paddle a destra per aumentare le marce e quello a sinistra per scalare) parecchie di queste bici probabilmente finiranno come opere d’arte in un salotto piuttosto che a battagliare sulle strade. E perché no? Osservare il cambio di colore è già di per sé un’attività rilassante e molto meglio del genere di cose che vengono trasmesse in TV di questi tempi. 
Vi chiederete perché ne saranno costruite solo 107. In origine, Markus Storck – appassionato e proprietario di diverse Aston Martin – ha collaborato con il costruttore britannico al progetto Vanquish ‘one of seven’: sette auto create dalla divisione Q di Aston Martin per mostrare l’uso della fibra di carbonio. Quindi, 107 è diventato il numero magico: anche se probabilmente sarà ancora più raro vederla in strada persino della più esclusiva Bond car (nonostante sia considerevolmente meno costosa).
Ma, come esempio dell’arte del costruttore di bici, non c’è niente che ci si avvicini di più. Nel corso degli anni, moltissime supercar hanno indossato pneumatici Pirelli. A modo suo, questa potrebbe essere la più estrema e attenta al dettaglio di tutte.

Continua a leggere

FOR THE BEST MACHINE EVER

LA TECNOLOGIA PIRELLI DEDICATA ALLA MIGLIORE MACCHINA CHE CI SIA.

Oltre un secolo di esperienza nel mondo race è finalmente a disposizione di chi corre per sfidare se stesso. Con P Zero Velo, la performance ciclistica incontra l’affidabilità, la tenuta di strada e il grip Pirelli.
Perché le prestazioni di un pneumatico sono anche le tue.

ACQUISTA ORA